Montespaccato, Amatrice e Campus aggancio in vetta. Il Terracina accorcia

0
426

Cadono le due capoliste dei gironi del campionato di Eccellenza MYSP. Nel B, l’Unipomezia cede in casa alla Vis Sezze e deve registrare il ritorno di fiamma del Terracina 1925, che battendo 2-1 il Vicovaro si porta a -2 dai pontini. Il ko della capolista consente anche al Certosa di tornare in corsa per uno dei primi due posti. I romani superano in casa il Monte San Biagio (4-1) e sale a -4 dal secondo posto e -6 dalla vetta. Ritrova il successo anche il Colleferro, che ferma la rincorsa alla salvezza del Ferentino, che attende di conoscere l’esito della sfida di domani tra Racing Ardea e Centro Sportivo Primavera per capire se le speranze di salvezza hanno subito un duro colpo o meno. Anche in considerazione del pareggio ottenuto dal Nettuno (1-1 con il Gaeta) e del ko interno del Città di Formia. Termina in parità il derby di Roma tra Lodigiani e Tor Sapienza.

 

Nel girone A anche il Pomezia subisce un ko che consente alle rivali di agganciarlo di nuovo in vetta alla classifica. I pometini cadono a Vignanello (2-1 dalla Faul Cimini) mentre il Montespaccato vince sul campo della Pescatori Ostia (3-2 con Giordani ancora protagonista) e sale a quota 36. Lo fanno anche l’Amatrice Rieti, che regola 3-0 l’Audace, e il Campu Eur (2-1 alla Romulea) che chiudono l’anno al comando, sia pure in coabitazione con lo stesso Pomezia e il Montespaccato.

Alle spalle del quartetto, non cede il passo l’Aurelia Antica Aurelio, che travolge all’Angelo Sale l’Academy Ladispoli e resta in scia (a meno 1). Torna a vincere la W3 Maccarese, che battendo 2-1 l’Astrea mantiene vive le chance di accesso alle prime posizioni della classifica, al pari del Civitavecchia che, grazie ancora a Manuel Vittorini, è ora a -4 dalla vetta.

Che il girone A sia davvero equilibrato in vetta lo testimonia il fatto che nel girono di quattro lunghezze ci siano sette squadre. Con la cinquina rifilata dal Valmontone al Citizen Academy, anche i giallorossi cullano speranze di poter rientrare nella corsa al vertice.