Juniores Elite: Romulea per la prima volta Campione

0
200

La Romulea conquista il primo titolo Juniores della sua storia. Allo stadio “Enrico Galli” di Cerveteri, i giallorossi hanno superato di misura la Vigor Perconti grazie al gol di Belardo giunto nel secondo tempo supplementare. La sconfitta contro la Romulea rappresenta per i blaugrana la terza finale persa consecutivamente: nelle precedenti due edizioni la Vigor Perconti si arrese ai rigori al cospetto degli ormai storici rivali del Tor di Quinto. Arbitraggio dell’inedita finale affidato al sig. Caruso di Viterbo.

Primo acuto del match di marca giallorossa: cross dalla destra ad imbeccare Torsellini che di testa impegna Alessandrini. La risposta della squadra di Bellinati arriva al 12’, quando il tiro dalla distanza di Piromalli si spegne sul fondo. Grande occasione per la Romulea al 16’: Monacu dalla sinistra serve in area Menniti, il numero 7 calcia a rete con la sfera che lambisce il secondo palo. Al 22’, il calcio di punizione di Piromalli costringe Arsene a rifugiarsi in angolo. La Vigor Perconti chiude in avanti il primo tempo sempre con il rapidissimo Piromalli. Il numero 7 blaugrana si invola verso la porta avversaria, ma la difesa della Romulea recupera e sventa la minaccia.

Nel secondo tempo squadre contratte e partita avara di emozioni. Al 7’st Belardo prova ad impensierire Alessandrini con il mancino, ma la sfera si spegne sul fondo. Al 38’st, si rivede la Vigor Perconti: Orsili nel cuore dell’area avversaria calcia troppo debolmente e la sfera diventa facile preda per Arsene. Si va ai tempi supplementari.

Al 3’ del primo tempo supplementare il blaugrana De Bellis ci prova su calcio piazzato: sfera alta di poco sopra la traversa. Dieci minuti dopo, Teti in area cerca senza successo il gol in acrobazia.

La finale Juniores si decide nel secondo tempo supplementare. Quando in molti pensavano già ai calci di rigore, la Romulea fa sua la contesa al 10’. Belardo riceve palla dal limite dell’area e con un gran destro manda la sfera nell’angolo alla sinistra di Alessandrini. La formazione di Feroce passa in vantaggio. La Vigor Perconti non reagisce e al triplice fischio dell’arbitro la Romulea può festeggiare il suo primo titolo nella categoria Juniores d’Elite. Dalla prossima settimana rappresenterà il Lazio nella fase nazionale.

Raggiante mister Feroce per la conquista del campionato: “Il mio è un gruppo eccezionale, è una squadra fatta di atleti che vogliono giocare bene al calcio. Abbiamo meritato questa vittoria anche se la Vigor Perconti si è dimostrata comunque grande. Sul momento non ho pensato di portare la gara ai rigori, abbiamo provato a vincere la partita con le energie residue e con l’atteggiamento giusto da tenere in campo. Mercoledì abbiamo già la prima partita della fase nazionale, ma ora è giusto festeggiare la vittoria”.

Nelle parole di mister Bellinati l’amarezza per una finale persa e giocata non secondo le capacità della sua squadra: “Oggi ci è mancato tutto. Non abbiamo vinto un duello, non abbiamo recuperato una seconda palla. Potevamo arrivare ai rigori, ma credo che la Romulea non abbia rubato nulla: è stata più squadra di noi. Non siamo mai entrati in partita e forse, a parte l’ottimo lavoro svolto in fase difensiva, abbiamo disputato la più brutta gara della stagione”.

ROMULEA – VIGOR PERCONTI    1-0 (d.t.s.)

Romulea: Arsene, Grimaldi (10’st Silvestro), Monacu, Torsellini, Piermattei, Vitiello, Menniti, Belardo, Potenza (21’st Settembre), Falanga, Pellegrino. A disp.: Mataloni, Cerbara, Rotoloni, Farina, Gnahe, Turchetti, Luccitti. All.: Feroce.

Vigor Perconti: Alessandrini, Pastorelli, Fasolo, La Posta, Teti, Orsili (2’s.t.s. Galardi), Piromalli (12’st Arduini), Camara, Martellacci (28’st De Bellis), Criscuolo (34’st Barba), Finucci (18’st Gambioli). A disp.: Marchini, Delle Monache, Barba, De Paolis, Tampwo. All.: Bellinati.

Arbitro: Caruso di Viterbo.

Ass. Arbitro: Tartaglia di Ostia e De Salazar di Roma 1.

Marcatori: 10’ s.t.s. Belardo

Note: ammoniti Teti (V), Silvestro (R), Arduini (V).