Tdr2019: Giovanissimi, rigori ancora una volta fatali

0
175

Il cammino nel Torneo delle Regioni dei Giovanissimi allenati da Gianfranco Pesci si interrompe dal dischetto. Continua la maledizione dagli undici metri per il CRLazio, eliminato per la terza volta ai rigori nelle ultime 4 edizioni della manifestazione. Contro la blasonata Lombardia, la Rappresentativa regionale del Lazio ha offerto una prestazione tutta cuore e sostanza. Pronti via e Crespi prova il tiro a sorpresa dal cerchio di centrocampo: Venturelli alza in corner. Al 7’, Lombardia pericolosa con il diagonale tentato da Di Miceli: palla di poco a lato all’altezza del secondo palo. La formazione di Gazzola è in un buon momento. Al 24’, il calcio piazzato di Zambelli dai trenta metri impegna Pace che si rifugia in corner. Alla mezz’ora il Lazio ci prova con Costanzelli: tiro dal limite dell’area e pallone che termina sul fondo di un paio di metri. Il primo tempo si chiude sullo 0-0. 

Al rientro dagli spogliatoi la Lombardia prova a far male con Albertini, che in acrobazia manda la palla sul fondo. Al 7’ Pace è costretto ad uscire su Toma lanciato a rete. Un minuto dopo, il CRLazio trova il gol del vantaggio con il calcio piazzato battuto da Vetere dal lato corto dell’area di rigore: tiro a girare e pallone nell’angolo opposto della porta difesa da Venturelli. Lombardia vicina al pari al 12’: Cereghini chiama in causa Pace, sulla respinta del portiere, Toma colpisce la parte interna della traversa. L’azione termina con l’atterramento in area di Cereghini da parte di Cecconi. Per l’arbitro è calcio di rigore, il terzo fischiato contro il team di Pesci in quattro partite del torneo. Dagli undici metri Zambelli realizza. Al 17’, Toma impegna ancora Pace dal limite. Il nuovo vantaggio del CRLazio si concretizza sessanta secondi dopo con la prodezza del neoentrato Gagliardi. Il numero undici mette a segno la rete del 2-1 direttamente da calcio d’angolo. La Lombardia prova a ristabilire la parità con Di Pentima: sinistro al fulmicotone dai 30 metri e grande risposta di Pace che si distende sulla propria sinistra, concedendo soltanto il corner. Pace non può nulla, però, al 33’ sul calcio di punizione battuto da Zambelli: palla che aggira la barriera e termina la sua corsa in rete. Per decretare la semifinalista del torneo occorrono i calci di rigore. Pace para sul tiro di Mosconi, ma al CRLazio sono fatali gli errori dal dischetto di Falcone, Ruggieri e Cecconi. La Rappresentativa regionale Lazio Giovanissimi non riesce a bissare il successo dello scorso anno nel Torneo delle Regioni. La sconfitta contro la Lombardia ha il sapore delle beffa, ma mister Pesci può essere comunque orgoglioso dello spessore sportivo e morale dimostrato dai propri ragazzi nella massima manifestazione dedicata alle rappresentative regionali.

LAZIO-LOMBARDIA (2-2) 8-9 d.c.r. 

Lazio:Pace, Cecconi, Costanzelli (20’st Simeone), Crespi (27’st Capotosto), Delli Colli (22’st Dall’Aglio), Falcone, Iattarelli (6’st Bernoldi), Passa (23’st Ruggieri), Ruggeri, Serafini (7’st Tomaselli), Vetere (15’st Gagliardi). A disp.: Della Sala, Croci. All.:Pesci. 

Lombardia:Venturelli, Di Pentima, Zambelli, Di Miceli (32’st Curridori), Colio, Toma (23’st R. Sala), Schiavo (6’st Cereghini), Mosconi, Silanos, Silba (1’st Bonassi), Albertini. A disp.:M. Sala, Rodeschini, Oliviero, Saracino, Munzone. All.: Gazzola.

Arbitro:Waldman di Frosinone.

Marcatori: 8’st Vetere,13’st Zambelli (rig.),18’st Gagliardi, 33’st Zambelli.Note: ammoniti Silba (LO), Silanos (LO).