Tdr2019. CRLazio Juniores: un pari che vale il primo posto

0
148

PIEMONTE – LAZIO 2-2

Piemonte: Cecconello, Bonura, Dippolito (17’st Gerardi), El Berd, Galvagno, Gatti (7’st Dieye), Giraudo, Nicoletta, Ottina (21’st Lupo) (38’st Chiappino), Scotto, Soplantai (47’st Rabuffi). A disp.: Zeggio, Benincaso, Paris, Salerno. All.: Frattolillo.

Lazio: Pinna, Celesti, Compagno (39’st Spoletini), De Marchis, Gianotti, Gomez, Iannoni, Lampis (9’st Arduini) Menniti (41’st Cosentino), Ruggiero (31’st Santoni), Russo. A disp.: Mancini, Ceccarini, Dan Almajiri, Miola. All.: Ippoliti.

Arbitro: Ferruzzi di Albano.
Ass. Arbitro: Petrella di Albano e Corsini di Roma1.

Marcatori: 9’pt Soplantai, 29’pt Iannoni (L), 35’st Russo (L), 50’st Bonura (P).

Note: ammoniti Ruggiero (L), Ottina (P), Gomez (L), Gianotti (L),  Espulsi: 30’st Ottina (P) per doppia ammonizione rimediata dalla panchina; 36’st Ceccarini (L) allontanato dalla panchina per proteste; 43’st Russo per gioco falloso; 44’st mister Ippoliti per proteste.

Quella disputata contro il Piemonte è stata un gara dal doppio risvolto. Se da una parte il 2-2 finale ha regalato al CRLazio la certezza del primo posto nel girone, dall’altra, ha lasciato ad Ippoliti l’amaro in bocca per i provvedimenti disciplinari che l’arbitro ha comminato nei confronti di Gomez, Russo e Ceccarini. Il turno di squalifica che dovranno scontare i tre pezzi da novanta della Rappresentativa Juniores del Lazio, non farà certo dormire sonni tranquilli al tecnico romano in vista dei quarti contro l’Umbria. Piemonte -CRLazio è stata una partita dura, ma avvincente, che ha fatto gridare al miracolo il Piemonte per una qualificazione insperata, salvo poi farlo ricadere nella disperazione dopo che la Sardegna si è aggiudicata il sorteggio per accedere ai quarti come miglior seconda. Avvio di gara subito in salita per il CRLazio: al 2’ Gatti impegna Pinna. Sette minuti dopo, il cross dalla destra di Soplantai termina la sua corsa in rete dopo aver baciato il secondo palo.  Piemonte in vantaggio. Il CRLazio prova a reagire con Russo, respinge con i piedi Cecconello, ma la squadra di Ippoliti sembra accusare il colpo e non riesce ad avanzare più il proprio baricentro. Le sorti della Rappresentativa passano per le mani di Pinna, bravo a negare il gol a Giraudo e Dippolito. Alla mezz’ora il CRLazio rompe il monologo piemontese con Iannoni, abile a girare in rete di testa il corner di Ruggiero. Parità ristabilita.

Nel secondo tempo solita girandola di cambi. Al 20’ rinvio errato di Pinna e pallonetto di Gerardi neutralizzato dal numero uno del Lazio che si riscatta. Al 30’ il sig. Ferruzzi espelle in panchina Ottina del Piemonte. Sei minuti dopo stessa sorte per Ceccarini del Lazio. L’arrabbiatura di mister Ippoliti viene lenita dal calcio di rigore trasformato da Russo che porta in vantaggio il CRLazio. A due minuti dallo scadere, lo stesso Russo si vede recapitare il cartellino rosso diretto dall’arbitro per un intervento falloso su un avversario. Russo lascia il campo insieme a mister Ippoliti, quest’ultimo allontanato per proteste. Al 5’ di recupero, dei sette decretati dal sig. Ferruzzi, il Piemonte riacciuffa il Lazio con una gran conclusione sotto la traversa di Bonura. La prodezza del giocatore piemontese fissa il risultato sul definitivo 2-2. Formazione da ridisegnare per mister Ippoliti che nei quarti potrà almeno riabbracciare Pastorello.