mercoledì, 30 Novembre 2022

United campione d’inverno









Si chiude il girone di andata con lo United Aprilia in testa al girone A. La formazione di Magi ottiene il titolo virtuale di campione di inverno, frutto di undici vittorie consecutive. Gli apriliani si presenteranno al girone di boa affrontando il Latina Scalo Cimil, l’unica formazione in grado di dargli il primo dispiacere alla capolista. Alle spalle della prima della classe, con tre punti di ritardo, si attesta la Fortitudo Futsal Pomezia. Il team di Serpietri sono state fatali le due battute di arresto patite con United Aprilia e Città di Anzio. Nella prima parte del girone la Fortitudo Futsal Pomezia ha dato dimostrazione di essere l’unica squadra capace di lottare per la prima posizione, nonostante qualche nel reparto difensivo non funzionava correttamente. Poi, i giusti accorgimenti apportati dal tecnico hanno fatto sì che la squadra pometina fosse la miglior difesa fra le mura di casa, insieme al Latina Scalo Cimil. Terzo posto proprio per quest’ultima, partita con l’acceleratore pigiato prima che fuori casa i pareggi le facessero perdere punti importanti. Per la prima volta nella sua storia il Real Latina è a ridosso delle prime pozioni. Si vede senza alcun dubbio l’attento lavoro del tecnico Ripanti, capace di plasmare la squadra e farla essere la migliore difesa in trasferta. E’ cresciuta con il passare delle giornate il Flora 92 riuscendo a essere negli incontri casalinghi un’avversaria temibile.

Da rivedere l’atteggiamento in quelli esterni, affinché la compagine di Stredini possa ottenere qualche soddisfazione in più. Dilettanti Falasche e Atletico Roccamassima sono e formazioni che hanno pareggiato di più in gare casalinghe. La squadra di Mari è però riuscita a dare una sterzata più netta e seppur lentamente a risalire la china. La Virtus Latina Scalo è partita con il freno tirato poi, l’avvicendamento in panchina con Marracino ha cambiato qualcosa. Ma solamente nelle ultime quattro giornate i frutti sono arrivati. Cammino altalenante per la PR 2000 Aprilia. La compagine apriliana guidata da Stampatore ha cambiato molto e nonostante che durante la preparazione avesse fatto parlare di se, in campionato non è mai riuscita a trovare la giusta identità. Lele Nettuno era partito bene poi, dalla quarta giornata si è persa tra le nuvole scivolando sempre verso il basso. Il pareggio rimediato nell’ultima giornata di campionato forse le ha restituito consapevolezza. L’Atletico Roccamassima non ha mai avuto la forza di reagire nel momento propizio. Tanti i giovani, con poca esperienza, che con coraggio mister Antici ha provato a inserire nel giusto in un roster che nelle passate stagioni aveva messo in difficoltà tante avversarie. Libo Nettuno con qualche rimpianto si ritiene soddisfatto ugualmente. Finora il sodalizio del presidente Pace ha fatto finora meglio della passata stagione, solamente nel girone di andata. R11 Latina chiude con la maglia nera meritata del raggruppamento, con soli due punti frutto di altrettanti pareggi.

Ultimi articoli