L’Angelo della Promozione

0
1197
Angelo Pangrazi con la maglia del Guidonia
Angelo Pangrazi con la maglia del Guidonia

Tre reti per un’accoppiata vincente. No, non quella che si gioca in un ippodromo, ma quella che Angelo Pangrazi, attaccante di 27 anni, spera di prendere nel campionato di Promozione con la Crecas Città di Palombara. “Sì, mi piacerebbe davvero vincere campionato e coppa”, ammette subito il bomber, che domenica scorsa a Valmontone, in qualità di ex, ha segnato una tripletta, la prima della sua ottima stagione di cannoniere della Promozione.

Un campionato, quello che è al secondo posto nell’ordine regionale, che Pangrazi ha già vinto due volte. “Sì, uno proprio con il Valmontone, l’altro con il Fonte Nuova”. La Promozione, dunque, sembra calzare a pennello a questo attaccante dal gol facile, che ha scelto di abitare a Guidonia, contro la cui squadra potrebbe giocare la finale di Coppa Italia, se le gare di ritorno della manifestazione (in programma mercoledì 2 aprile) dovessero confermare i risultati ottenuti all’andata.

“Devo dire che a Palombara mi sto trovando molto bene. E’ la prima volta che gioco insieme a tanti giocatori di qualità e questo rende più facile per me segnare”. Già, il gol. Il pane quotidiano di questo Angelo dell’area. “Quest’anno sono arrivato a quota 22 reti, tra campionato e coppa. Mi piacerebbe raggiungere e superare, magari, il mio record personale che è di 27 gol segnati con la maglia del Valmontone”. A dirla tutta, Pangrazi in doppia cifra c’è sempre andato, andando anche oltre. “Nelle ultime stagioni in cui ho giocato mi sono spesso attestato oltre le venti marcature stagionali”, rivela Pangrazi, che nella sua carriera deve annotare, purtroppo, anche un lungo stop per infortunio. “A cava dei Selci mi sono rotto il tendine d’Achille ed ho dovuto subire tre infortuni per riprendermi”.

Come non pensare, dunque, ad un uomo con grande carattere e grande forza di volontà.”In Promozione devo dire che mi diverto molto, è una bella categoria, cresciuta molto nelle ultime stagioni sia in qualità che in presenze di giocatori importanti”. Lui, Angelo, di compagni e avversari importanti ne ha avuti parecchi, visto il suo trascorrere con le maglie di Guidonia (sia in Eccellenza che in serie D), Nuova S.Maria Mole, Tor Sapienza, Valmontone ed ora Crecas. “Qui a Palombara sembra andare tutto per il meglio, grazie ad una società che ha saputo programmare bene le cose e con i tempi giusti”. Un percorso che, nei piani societari, si dovrà concludere con l’acquisizione, per la prima volta nella storia del club e della cittadina sabina, dell’Eccellenza.