Torneo Province, finali al Salaria Sport

0
967

Sarà lo stadio del Salaria Sport Village ad ospitare la doppia finale del Torneo delle Province. La manifestazione, dedicata a due grandi personaggi del calcio dilettantistico laziale, l’ex presidente dell’Albula Giancarlo Ferrari e l’ex presidente della Basilica San Lorenzo, Padre Giustino Ferrazzoli, si concluderà sabato prossimo, 8 giugno, con le due gare che assegneranno i trofei spettanti alla categoria Giovanissimi e a quella Allievi.

Dopo oltre tre mesi di gare, alle gare di finale sono arrivate due sole province, ovvero quella di Latina e quella di Viterbo, che hanno portato all’ultimo atto entrambe le rappresentative. Un successo per le due Delegazioni Provinciali, guidate da Giancarlo Bersanetti (Latina) e Ermanno Todini (Viterbo), che con le rispettive squadre hanno vinto i due gironi di qualificazione. Latina si è classificato al primo posto sia nel girone B dei Giovanissimi (8 punti in totale), precedendo nell’ordine Frosinone e Roma Sud, le altre due squadre rappresentative del raggruppamento; e sia nel girone B degli Allievi, ma qui è stata Roma Sud a contendere fino in fondo la finale ai ragazzi pontini.

Viterbo, invece, ha chiuso i due raggruppamenti al primo posto con 9 punti negli Allievi (Rieti e Roma Nord seconde con tre punti a testa), mentre nei Giovanissimi il primo posto è stato più sofferto, visto che Rieti è arrivata a soli due punti dalla Rappresentativa viterbese.

Sabato pomeriggio, i primi a scendere in campo (ore 15,30) saranno i Giovanissimi, a seguire (inizio previsto per le 16.45) toccherà invece agli Allievi giocare la gara che vale il trofeo. Alle finali saranno presenti anche i familiari dei due dirigenti ai quali il presidente del Comitato Regionale Lazio, Melchiorre Zarelli, ha voluto intitolare questa edizione del Torneo delle Province.

“Vogliamo rendere così omaggio a due grandi personaggi che per tantissimi anni, praticamente per tutta la loro vita, hanno accompagnato la storia del calcio dilettantistico laziale. Ho avuto il piacere di conoscere personalmente sia Padre Giustino che Giancarlo Ferrari, due grandi dirigenti a modo loro, che hanno fatto la storia delle rispettive società. Quest’anno – conclude il Presidente del Cr Lazio – abbiamo dedicato il torneo a queste due splendide persone, che ci hanno lasciato qualche anno fa; in futuro intitoleremo il trofeo ad altri dirigenti del nostro calcio, perché vogliamo ricordare quante più persone possibili tra quelle che riteniamo speciali e da non dimenticare”.

[lts_highlighter color=”light-blue”]GIANCARLO FERRARI [/lts_highlighter]è stato un fedelissimo instancabile esponente dell’A.S. Albula di Tivoli Terme sin dal 1948, anno della fondazione del club. All’interno del club ha ricoperto cariche e oneri di responsabilità, da quella di Segretario fino a quella di Presidente, quest’ultima ricoperta per tantissimi anni. Nei suoi anni di dirigente sportivo, ha ricevuto il premio Baldani nel 1968, il premio Jacinto ed altri riconoscimenti federali, tra i quali la medaglia speciale per i 100 anni del C.R.Lazio.

[lts_highlighter color=”light-blue”]PADRE GIUSTINO FERRAZZOLI [/lts_highlighter]ha identificato il suo nome a quello della Basilica San Lorenzo, club della città di Roma nato nel 1970 per sua espressa volontà. Presidente, animatore e anche promotore di tutta l’attività, la sua opera è stata soprattutto sociale, in un’area della città in cui il calcio si praticava esclusivamente, o quasi, in strada. Ancora oggi, il suo nome viene evocato come esempio di passione e dedizione assoluta al calcio e ai giovani.

 

Qui sotto le quattro Rappresentative Provinciali finaliste

[photoshow]