Un mercoledì in chiaro-scuro

0
1566

Luci e ombre nel mercoledì delle Rappresentative Regionali del Comitato Regionale Lazio. Impegnate contemporaneamente su tre fronti, le squadre Juniores, Allievi e Giovanissimi hanno ottenuto un solo punto (metaforico, visto che si trattava di amichevoli), a fronte di due sconfitte dall’animo diverso l’una dall’altra. A pareggiare sono stati i Giovanissimi di Roberto Dagianti, che al Francesca Gianni hanno chiuso l’incontro con il Frosinone sull’uno a uno. In vantaggio i canarini, pareggio del CRLazio nella seconda metà del primo tempo con Impallomeni.

“Devo dire che la prova mi ha soddisfatto – ha spiegato Roberto Dagianti a fine gara – Il gruppo è ormai consolidato, ed è formato da 22-23 ragazzi, tra i quali sceglierò, a metà marzo, i venti che porteremo in Sardegna a giocare il Torneo delle Regioni. Avremo ancora due o tre gare amichevoli da giocare, sicuramente contro Lazio e Roma, poi tireremo le somme e faremo le convocazioni definitive. Restiamo comunque attenti a eventuali segnalazioni che il campionato dovesse fornirci in quest’ultimo mese di preparazione”.

E’ ancora un cantiere aperto, invece, la squadra Rappresentativa Allievi di Maurizio Rossi, costretto a rivedere alcune scelte fin qui operate sia per il passaggio di due-tre elementi in club professionistici, sia per gli infortuni con lunga degenza che hanno colpito un paio di ragazzi. “Contro l’Aprilia abbiamo pagato qualcosa rispetto al passato. Non ci sono stati i miglioramenti che speravo, ma forse era anche naturale, visti i cambiamenti che sono stato costretto a fare in questi ultimi tempi.  Al momento abbiamo un gruppo di base di una quindicesima di elementi, che entro una ventina di giorni dovremo integrare con altri giovani. Per questo motivo, faremo un altro raduno il 20 febbraio, in modo da selezionare altri calciatori”.

La sconfitta nel test contro l’Aprilia è arrivata dopo che la Rappresentativa Allievi era riuscita a recuperare l’iniziale svantaggio con una rete di Pennicchi.  “Avevo lasciato a riposo un paio di elementi per valutare alcune alternative – spiega ancora Maurizio Rossi – il test è comunque stato utile per capire cosa manca ancora a questa squadra per offrire le garanzie giuste per il torneo”.

La seconda sconfitta della giornata è arrivata dall’Umbria. La Juniores di Giuliano Giannichedda è stata superata dai pari età umbri per uno a zero. “Un risultato che non rispecchia quanto visto in campo”, spiega Dario Scalchi, il dirigente accompagnatore della squadra. “Abbiamo attacco molto, facendo sempre noi la partita. Purtroppo, però, sotto porta non siamo stati concreti, sbagliando tanto e anche occasioni facili. Sì è vista comunque una squadra che anche stavolta ha dimostrato di saper stare in campo e di avere ottime qualità, sia individuali che collettive”.

La Rappresentativa Juniores, tornerà in campo giovedì 21, con un’altra trasferta, stavolta in Val di Chiana, per affrontare la Rappresentativa regionale della Toscana. “Abbiamo anche programmato una terza partita con un’altra rappresentativa, quella della Campania”, rende noto il Vice Presidente Vicario, Vincenzo Calzolari. “Andremo a Napoli il 27 febbraio, poi chiuderemo il ciclo delle amichevoli a Pomezia il 6 marzo, affrontando l’Unipomezia Virtus. Dopo di che, scatterà l’operazione Torneo delle Regioni anche per gli Juniores”.

La Juniores che ha giocato l'amichevole con la Rappresentativa dell'Umbria
La Juniores che ha giocato l’amichevole con la Rappresentativa dell’Umbria