A FORMIA C’E’ SUPER MARIO

0
1745

MARINIELLO, CINQUE RETI IN UNA SOLA PARTITA

L’attaccante del Formia ha eguagliato Romagnoli come recordman dell’Eccellenza. Nato a Napoli, vive a Gaeta: ha scelto il Lazio per il suo presente e il suo futuro di calciatore

 

Capocannoniere, recordman e match-winner: tre titoli conquistati in una sola volta. Mario Mariniello, classe 1982, ha vissuto una giornata davvero straordinaria, domenica scorsa. Sul campo del Monte San Giovanni Campano, ha realizzato cinque gol in una sola gara. Anzi, in settantacinque minuti, quelli che il tecnico Pino Selvaggio gli ha fatto giocare nella terza giornata del campionato di Eccellenza.

 

Mariniello non è il primo ad aver segnato cinque reti in una sola partita di Eccellenza, che negli ultimi vent’anni rappresenta il record di marcature nel massimo campionato regionale del Lazio. Prima di lui, c’era riuscito Roberto Romagnoli, anche lui attaccante di non più verde età, che con la maglia dell’Almas, due stagioni orsono, spinse cinque volte il pallone nella porta del Colleferro. La differenza, rispetto ad allora,  è che Romagnoli le cinque reti le ha segnate in una gara casalinga, mentre Mariniello, domenica scorsa, ha messo a segno la cinquina fuori casa.

 

“E’ quasi inutile dire che è la prima volta che mi capita”, racconta l’attaccante di origini napoletane, oggi sposato con una ragazza di Formia e residente a Gaeta. “Prima di domenica scorsa, mi era capitato di realizzare soltanto una tripletta, la scorsa stagione appena arrivai a Formia. Prima di allora, mi ero limitato a segnare al massimo due reti in una sola partita”. Di gol, però, Mariniello ne segna, ad ogni stagione, un numero a doppia cifra. “A Formia sono arrivato nel dicembre del 2010  e nello scorso campionato di Eccellenza sono arrivato a quota 15 reti. Ora, dopo questa cinquina, spero di superare questo limite”.

 

Nato a Napoli il 21 luglio di trent’anni fa, Marinello è calcisticamente cresciuto nella Damiano Promotion, una delle società di settore giovanile più in vista nel comprensione napoletano. Passato subito tra i professionisti con il Giugliano, Mario ha poi vestito le maglie dell’Altamura e del Potenza in serei D, prima di fare ritorno vicino acsa, a Marcianise, vestendo prima la maglia del Real Marcianise e poi della Viribus Unitis.

 

Lo sbarco nel Lazio è avvenuto nella stagione 2008-2009, dopo che nel dicembre del 2007 Mariniello ha avuto una parentesi calcistico a Luco Canistro. Una stagione a Gaeta, in serie D (raccogliendo l’eredità di un certo Nilo Santucci…) poi il trasferimento a Cisterna, nella Vigor, per qualche mese e la stagione 2009-2010 conclusa al Bacoli. Stesso percorso, Mariniello lo compie la stagione successiva, quando inizia il campionato nella Sanseverinese 1928 e, a dicembre, sceglie di tornare a giocare nel Lazio, vestendo per la prima volta la maglia del Formia.

 

“In questa città mi sono trovato molto bene, ed è per questo che ho scelto di restarci a lungo”, spiega l’attaccante del Formia, che con cinque reti è subito balzato al comando della classifica dei migliori marcatori dell’eccellenza, superando in un sol colpo Mattia Perrotti, che con la maglia del Morolo, dopo la tripletta di dieci giorni, fa, domenica scorsa è arrivato a quota quattro reti. Cinque gol, ma non in una sola partita, li ha segnati finora anche Manuel Boncompagni, attaccante arrivato in questa stagione al Pisoniano. “Ripeto, spero di poter superare quota 15 reti a fine stagione e di festeggiare insieme al Formia il ritorno di questa importante piazza nel campionato di serie D”. Dopo diciassette anni, per i colori biancazzurri sarebbe quasi l’ora…