Lnd, si rinnova il premio valorizzazione dei giovani

0
813

Si comunica che il Consiglio Direttivo della Lega Nazionale Dilettanti ha approvato un progetto che, anche per la stagione sportiva 2019/2020, premierà le Società di ciascun girone dei Campionati regionali di Eccellenza e di Promozione che avranno promosso una rilevante “politica dei giovani” nell’ambito dei propri organici, incentivando il loro utilizzo nelle gare ufficiali dei suddetti Campionati relativi alla corrente stagione sportiva. Tale progetto farà riferimento alle gare ufficiali della cosiddetta “regular season” dei rispettivi Campionati.

Possono concorrere al premio le Società che, più delle altre nell’ambito dei rispettivi gironi dei Campionati di competenza (Eccellenza e Promozione), avranno utilizzato un numero maggiore di cosiddetti “giovani”, in aggiunta a quelli che devono essere schierati per adempiere agli obblighi in tal senso previsti dai Comitati Regionali di rispettiva competenza territoriale, ivi compresi quelli eventualmente eccedenti il numero minimo stabilito dalla L.N.D.

A tale proposito, si ricorda che la Lega Nazionale Dilettanti, per la corrente stagione sportiva, ha fissato, quali obblighi minimi di partecipazione dei calciatori cd. “giovani”, in relazione all’età, per le gare dei Campionati Regionali di Eccellenza e di Promozione, l’impiego di due calciatori, di cui uno nato dall’1/1/2000 in poi e uno nato dall’1/1/2001 in poi.

Per il calcolo del premio suindicato, di conseguenza, non si terrà conto dell’impiego di calciatori appartenenti a fasce di età superiori, anche nel caso in cui i Comitati Regionali avessero previsto tale impiego nell’obbligatorietà stabilita per la corrente Stagione Sportiva 2019/2020.

Saranno riconosciuti i sottoindicati importi alle Società prime, seconde e terze classificate nelle graduatorie dei rispettivi gironi dei Campionati di Eccellenza e di Promozione:

Campionato di Eccellenza:

  • 1.a classificata
  • € 9.000,00 (Euro novemila/00);
  • 2.a classificata
  • € 6.000,00 (Euro seimila/00);
  • 3.a classificata
  • € 3.500,00 (Euro tremila/500);

Campionato di Promozione:

  • 1.a classificata
  • € 9.000,00 (Euro novemila/00);
  • 2.a classificata
  • € 6.000,00 (Euro seimila/00);
  • 3.a classificata
  • € 3.500,00 (Euro tremila/500)

Sarà redatta una graduatoria secondo il Regolamento di seguito indicato, attraverso modalità, parametri e criteri ben precisi ed individuati che determinerà le Società prima, seconda e terza “classificata” in ciascun girone dei Campionati di Eccellenza e Promozione di ogni singolo Comitato Regionale.

REGOLAMENTO

1. CRITERI E MODALITA’ DELLA GRADUATORIA DI MERITO

A) Ai fini del computo generale della classifica saranno prese in considerazione solo le gare ufficiali del Campionato, a partire dalla 1.a giornata del girone di andata, con esclusione delle ultime tre (regular season). Nel computo delle gare ufficiali non sono, pertanto, comprese le eventuali gare di spareggio, play-off e play-out.

Nell’ipotesi di rinuncia o di esclusione durante il campionato, di una squadra, i punteggi conseguiti nelle gare con quest’ultima saranno annullati.

B) In graduatoria saranno conteggiati esclusivamente i calciatori rientranti nelle annualità relative all’impiego dei “giovani” calciatori secondo il principio fissato nell’illustrazione di tale progetto, a condizione che vengano utilizzati dall’inizio di ogni gara, italiani,

comunitari ed extracomunitari, purché tesserati a titolo definitivo o temporaneo da Società della LND; non saranno conteggiati i calciatori tesserati a titolo temporaneo da Società Professionistiche.

C) Non saranno conteggiati i calciatori che, pur rientrando nelle condizioni di cui al punto B), siano subentrati nel corso di ogni gara o che siano stati espulsi dall’Arbitro durante il periodo del loro impiego in gara.

2. REDAZIONE DELLA CLASSIFICA

La classifica verrà redatta, nel rispetto dei criteri innanzi indicati, assegnando per ogni Società i seguenti punteggi che non sono cumulabili tra loro:

  • 1 punto per ogni gara in cui il calciatore è stato utilizzato per almeno 30 minuti dall’inizio della stessa;
  • 3 punti per ogni gara in cui il calciatore è stato utilizzato per l’intera durata del primo tempo della stessa, dovendosi ricomprendere anche gli eventuali minuti di recupero;
  • 4 punti per ogni gara in cui il calciatore è stato utilizzato per almeno 60 minuti dall’inizio della stessa, dovendosi ricomprendere anche gli eventuali minuti di recupero nel primo tempo;
  • 6 punti per ogni gara in cui il calciatore viene utilizzato per l’intera durata della stessa, dovendosi ricomprendere anche gli eventuali minuti di recupero.

Qualora le gare dovessero essere sospese per motivi diversi da quelli di carattere disciplinare, per i relativi conteggi dell’impiego dei “giovani” calciatori saranno prese in considerazione le rispettive gare di recupero.

3. BONUS PER LA CLASSIFICA

Alle Società che svolgono l’attività di SETTORE GIOVANILE nella stagione sportiva 2019/2020, contestualmente nelle Categorie Allievi e Giovanissimi maschili di calcio a 11 indipendentemente se Regionale o Provinciale, verrà riconosciuto un bonus, pari al 20%· in più dei punti totalizzati. Per attività di Settore Giovanile si intende quella svolta con i tesserati con la medesima matricola F.I.G.C. della prima squadra della Società e non saranno, pertanto, validi eventuali accordi con Società “gemellate” o altre tipologie di collaborazione sportiva di tesseramento, sia con sodalizi dilettantistici che professionistici nazionali e stranieri.

4. ESCLUSIONI DALLA GRADUATORIA

Non avranno diritto al premio:

a) le Società che non partecipano al Campionato Juniores Under 19 maschile di calcio a 11 2019/2020 di competenza ovvero si ritireranno nel corso del Campionato, ovvero rinunceranno a disputare gare ufficiali dei Campionati di competenza Eccellenza e Promozione e Juniores Under 19 maschile di calcio a 11;

b) le Società che al termine del Campionato di Eccellenza 2019/2020 retrocederanno al Campionato di Promozione, e le Società che al termine del Campionato di Promozione 2019/2020 retrocederanno al Campionato di Prima Categoria;

c) le Società che nella stagione sportiva 2019/2020 si dovessero rendere responsabili di illecito sportivo e/o di tesseramento ed impiego irregolare di propri calciatori.

Pertanto, nell’ipotesi che una o più Società di cui ai precedenti punti a), b) e c) si siano classificate nei posti per i quali è riconosciuto il premio, a seguito della loro esclusione risulterà vincitrice dello stesso la Società immediatamente seguente in graduatoria che risulti in regola con le prescrizioni del presente progetto.

5. PREMI

Il premio, spettante alle Società aventi diritto in base alle graduatorie finali dei rispettivi gironi dei Campionati di Eccellenza e Promozione, sarà corrisposto alle stesse entro il 31 dicembre 2020 soltanto dopo che le stesse si saranno regolarmente iscritte al Campionato di competenza (Eccellenza e Promozione) della stagione sportiva 2020/2021 ed inserite nel relativo organico, ovvero per quelle promosse al Campionato della Categoria superiore dopo che le stesse saranno regolarmente iscritte al Campionato della stagione sportiva 2020/2021 ed inserite nel relativo organico.

In caso di parità in graduatoria tra due o più squadre, acquisirà il diritto quella meglio classificata nella Coppa Disciplina nell’ambito del girone di riferimento e avendo riguardo all’intero Campionato (andata e ritorno della “regular season”), secondo le classifiche pubblicate con Comunicato Ufficiale dei Comitati Regionali di rispettiva competenza al termine della stagione sportiva 2019/2020.

Qualora perdurasse parità tra due o più squadre, a tutte le interessate sarà riconosciuto il premio in misura intera.

Il monitoraggio delle gare, il lavoro di ricognizione, controllo e determinazione dei dati, sarà effettuato dai Comitati Regionali di rispettiva competenza che provvederanno a rendere noti i risultati provvisori e a pubblicare le classifiche definitive alla conclusione dei Campionati, stilate in base alle regole descritte.


A tale proposito, si ricorda che la Lega Nazionale Dilettanti, per la corrente stagione sportiva, ha fissato, quali obblighi minimi di partecipazione dei calciatori cd. “giovani”, in relazione all’età, per le gare dei Campionati Regionali di Eccellenza e di Promozione, l’impiego di due calciatori, di cui uno nato dall’1/1/2000 in poi e uno nato dall’1/1/2001 in poi.

Per il calcolo del premio suindicato, di conseguenza, non si terrà conto dell’impiego di calciatori appartenenti a fasce di età superiori, anche nel caso in cui i Comitati Regionali avessero previsto tale impiego nell’obbligatorietà stabilita per la corrente Stagione Sportiva 2019/2020.

Saranno riconosciuti i sottoindicati importi alle Società prime, seconde e terze classificate nelle graduatorie dei rispettivi gironi dei Campionati di Eccellenza e di Promozione:

Campionato di Eccellenza:

  • 1.a classificata
  • € 9.000,00 (Euro novemila/00);
  • 2.a classificata
  • € 6.000,00 (Euro seimila/00);
  • 3.a classificata
  • € 3.500,00 (Euro tremila/500);

Campionato di Promozione:

  • 1.a classificata
  • € 9.000,00 (Euro novemila/00);
  • 2.a classificata
  • € 6.000,00 (Euro seimila/00);
  • 3.a classificata
  • € 3.500,00 (Euro tremila/500)

Sarà redatta una graduatoria secondo il Regolamento di seguito indicato, attraverso modalità, parametri e criteri ben precisi ed individuati che determinerà le Società prima, seconda e terza “classificata” in ciascun girone dei Campionati di Eccellenza e Promozione di ogni singolo Comitato Regionale.

REGOLAMENTO

1. CRITERI E MODALITA’ DELLA GRADUATORIA DI MERITO

A) Ai fini del computo generale della classifica saranno prese in considerazione solo le gare ufficiali del Campionato, a partire dalla 1.a giornata del girone di andata, con esclusione delle ultime tre (regular season). Nel computo delle gare ufficiali non sono, pertanto, comprese le eventuali gare di spareggio, play-off e play-out.

Nell’ipotesi di rinuncia o di esclusione durante il campionato, di una squadra, i punteggi conseguiti nelle gare con quest’ultima saranno annullati.

B) In graduatoria saranno conteggiati esclusivamente i calciatori rientranti nelle annualità relative all’impiego dei “giovani” calciatori secondo il principio fissato nell’illustrazione di tale progetto, a condizione che vengano utilizzati dall’inizio di ogni gara, italiani,

comunitari ed extracomunitari, purché tesserati a titolo definitivo o temporaneo da Società della LND; non saranno conteggiati i calciatori tesserati a titolo temporaneo da Società Professionistiche.

C) Non saranno conteggiati i calciatori che, pur rientrando nelle condizioni di cui al punto B), siano subentrati nel corso di ogni gara o che siano stati espulsi dall’Arbitro durante il periodo del loro impiego in gara.

2. REDAZIONE DELLA CLASSIFICA

La classifica verrà redatta, nel rispetto dei criteri innanzi indicati, assegnando per ogni Società i seguenti punteggi che non sono cumulabili tra loro:

  • 1 punto per ogni gara in cui il calciatore è stato utilizzato per almeno 30 minuti dall’inizio della stessa;
  • 3 punti per ogni gara in cui il calciatore è stato utilizzato per l’intera durata del primo tempo della stessa, dovendosi ricomprendere anche gli eventuali minuti di recupero;
  • 4 punti per ogni gara in cui il calciatore è stato utilizzato per almeno 60 minuti dall’inizio della stessa, dovendosi ricomprendere anche gli eventuali minuti di recupero nel primo tempo;
  • 6 punti per ogni gara in cui il calciatore viene utilizzato per l’intera durata della stessa, dovendosi ricomprendere anche gli eventuali minuti di recupero.

Qualora le gare dovessero essere sospese per motivi diversi da quelli di carattere disciplinare, per i relativi conteggi dell’impiego dei “giovani” calciatori saranno prese in considerazione le rispettive gare di recupero.

3. BONUS PER LA CLASSIFICA

Alle Società che svolgono l’attività di SETTORE GIOVANILE nella stagione sportiva 2019/2020, contestualmente nelle Categorie Allievi e Giovanissimi maschili di calcio a 11 indipendentemente se Regionale o Provinciale, verrà riconosciuto un bonus, pari al 20%· in più dei punti totalizzati. Per attività di Settore Giovanile si intende quella svolta con i tesserati con la medesima matricola F.I.G.C. della prima squadra della Società e non saranno, pertanto, validi eventuali accordi con Società “gemellate” o altre tipologie di collaborazione sportiva di tesseramento, sia con sodalizi dilettantistici che professionistici nazionali e stranieri.

4. ESCLUSIONI DALLA GRADUATORIA

Non avranno diritto al premio:

a) le Società che non partecipano al Campionato Juniores Under 19 maschile di calcio a 11 2019/2020 di competenza ovvero si ritireranno nel corso del Campionato, ovvero rinunceranno a disputare gare ufficiali dei Campionati di competenza Eccellenza e Promozione e Juniores Under 19 maschile di calcio a 11;

b) le Società che al termine del Campionato di Eccellenza 2019/2020 retrocederanno al Campionato di Promozione, e le Società che al termine del Campionato di Promozione 2019/2020 retrocederanno al Campionato di Prima Categoria;

c) le Società che nella stagione sportiva 2019/2020 si dovessero rendere responsabili di illecito sportivo e/o di tesseramento ed impiego irregolare di propri calciatori.

Pertanto, nell’ipotesi che una o più Società di cui ai precedenti punti a), b) e c) si siano classificate nei posti per i quali è riconosciuto il premio, a seguito della loro esclusione risulterà vincitrice dello stesso la Società immediatamente seguente in graduatoria che risulti in regola con le prescrizioni del presente progetto.

5. PREMI

Il premio, spettante alle Società aventi diritto in base alle graduatorie finali dei rispettivi gironi dei Campionati di Eccellenza e Promozione, sarà corrisposto alle stesse entro il 31 dicembre 2020 soltanto dopo che le stesse si saranno regolarmente iscritte al Campionato di competenza (Eccellenza e Promozione) della stagione sportiva 2020/2021 ed inserite nel relativo organico, ovvero per quelle promosse al Campionato della Categoria superiore dopo che le stesse saranno regolarmente iscritte al Campionato della stagione sportiva 2020/2021 ed inserite nel relativo organico.

In caso di parità in graduatoria tra due o più squadre, acquisirà il diritto quella meglio classificata nella Coppa Disciplina nell’ambito del girone di riferimento e avendo riguardo all’intero Campionato (andata e ritorno della “regular season”), secondo le classifiche pubblicate con Comunicato Ufficiale dei Comitati Regionali di rispettiva competenza al termine della stagione sportiva 2019/2020.

Qualora perdurasse parità tra due o più squadre, a tutte le interessate sarà riconosciuto il premio in misura intera.

Il monitoraggio delle gare, il lavoro di ricognizione, controllo e determinazione dei dati, sarà effettuato dai Comitati Regionali di rispettiva competenza che provvederanno a rendere noti i risultati provvisori e a pubblicare le classifiche definitive alla conclusione dei Campionati, stilate in base alle regole descritte.