Promozione. La Compagnia Portuale conquista la Coppa Italia

0
162

COMPAGNIA PORTUALE CV2005 – POL. CITTA’ DI PALIANO   3-1

Compagnia Portuale CV2005: Pancotto, Funari, Gallo, Bevilacqua, Gimmelli, Serpieri, Tabarini (44’st Lancioni), Le Rose, Spanò (34’st Di Domenico), Ruggiero (37’st Serafini), De Logu (14’st Feuli). A disp.: Nunziata, Treccarichi, Converso, Poggi, Metta. All.: Caputo.

Pol. Città di Paliano: Fortunati, Manni, Moratti (27’st Romagnoli), Lanni (37’st Ceccobelli), Pizzuti, Romaggioli (37’st Proia), Martinoli, Silvi, Ronci (20’st Del Signore), Matozzo, Fazi (27’st Benigni). A disp.: Neccia, Taglietti, Parfene, Mastropietro. All.: Russo.

Arbitro: Sgrò di Albano Laziale.

Ass. Arbitro: Leonardi di Ostia Lido e Aceti di Cassino.

Marcatori: 13’pt Spanò, 48’pt, Matozzo, 11’st Ruggiero, 30’st Tabarini.

Note: ammoniti Romaggioli (P), Spanò (C), Bevilacqua (C), Feuli (C). Espulso al 17’st Pizzuti (P) per fallo da ultimo uomo.

La Compagnia Portuale batte 3-1 il Paliano e si aggiudica la Coppa Italia di Promozione al termine di una gara dalle molteplici emozioni. La formazione di Caputo si è presentata allo stadio “8 settembre” di Frascati forte del netto successo in semifinale maturato ai danni della Vis Sezze e del secondo posto conquistato nel girone A. Il Città di Paliano, invece, ha disputato l’atto conclusivo della manifestazione, grazie al doppio successo di misura inferto al Corneto Tarquinia. La formazione di Russo è scesa in campo intenzionata a fare la storia del club. La vittoria della Coppa Italia, infatti, avrebbe traghettato per la prima volta il Paliano in Eccellenza. Arbitra il signor Sgrò di Albano Laziale.

I primi minuti di gara sono appannaggio della Compagnia Portuale: Funari imbecca De Logu in area, ma il tiro ravvicinato del numero 11 è deviato in corner da Pizzuti. Al 7’, la conclusione dalla distanza di Tabarini chiama in causa Fortunati. Al 13’ la Compagnia Portuale passa in vantaggio: cross basso dalla destra di Tabarini per Spanò, il numero 9 si gira in area e sigla l’1-0 con il mancino. La reazione del Paliano arriva con Fazi che in area prova la girata a rete, ma viene anticipato in extremis da Serpieri. Dall’altra parte il solito Tabarini costringe ancora Fortunati a rifugiarsi in corner. Il Paliano ci prova dalla lunghissima distanza con il tiro di Matozzo che non sorprende Pancotto. La gara è avvincente con continui capovolgimenti di fronte. Al 37’, Ruggiero dal limite manda alto. Due minuti dopo, lo stesso Ruggiero lanciato a rete, prova il dribbling sul portiere avversario, ma Fortunati non si fa ingannare. La Compagnia Portuale prova a chiudere il match già nel primo tempo: il destro in area di De Logu trova la risposta in angolo del sempre vigile Fortunati. Al 42’, Paliano vicino al pareggio. Fazi di testa serve Silvi, la cui incornata nel cuore dell’area piccola è ostacolata dal provvidenziale intervento di Serpieri: la palla termina di poco oltre la traversa. Allo scadere del primo tempo il team di Russo trova l’1-1. Matozzo converge in area palla al piede e con il sinistro lascia partire un diagonale imprendibile per Pancotto. Parità al termine dei primi 45’.

In avvio di ripresa Paliano pericoloso con il sinistro del solito Matozzo neutralizzato da Pancotto. All’11 del secondo tempo la Compagnia Portuale passa di nuovo in vantaggio con l’assolo di Ruggiero. Il numero 10 conquista palla sulla trequarti, guadagna metri verso la porta di Fortunati e lascia partire una rasoiata che non lascia scampo al numero 1 avversario. Il Paliano prova subito a rialzare la testa con Fazi (destro in area fuori misura), ma al 16’ è costretto all’inferiorità numerica per l’espulsione di Pizzuti. Fallo da ultimo uomo del difensore biancorosso ai danni di Spanò. Sulla punizione seguente il bolide di Tabarini sfiora la traversa. Al 22’, il Paliano va vicino al pareggio con l’esterno sinistro di Matozzo scoccato dal lato sinistro dell’area di rigore: pallone di poco alto. Nonostante l’inferiorità numerica il Paliano prova ancora ad acciuffare il 2-2. Al 29’, il tuffo di testa di Silvi spedisce la sfera di poco sul fondo. Sessanta secondi dopo, però, la galoppata di Tabarini verso la porta di Fortunati si rivela fatale ai biancorossi. Il numero 7 della Compagnia Portuale, dribbla il portiere e deposita la sfera in rete per il definitivo 3-1. Con il gol di Tabarini cala il sipario sulla finale. La Compagnia Portuale può festeggiare la conquista della Coppa Italia di Promozione 2019, mentre il Paliano continua a sperare nei ripescaggi.