TDR2019, gli Allievi partono con il piede giusto: 4-2

0
113

Pirotecnico 4-2 in favore degli Allievi di mister Giannichedda contro l’Emilia Romagna. Il CRLazio acciuffa la prima vittoria nel Torneo delle Regioni al termine di una partita a dir poco effervescente. Avanti di tre gol, i ragazzi di Giannichedda sembravano aver chiuso anzitempo la gara già nel primo tempo. Nella ripresa la doppietta di Cremonini ha riaperto la contesa, ma il rigore trasformato da De Bellis al 9’st ha, poi, chiuso definitivamente i conti. Pronti via e CRLazio subito in vantaggio con il tiro da fuori di De Bellis. Al 9’, una prodezza balistica di Carucci porta al doppio vantaggio i padroni di casa. Al quarto d’ora Agresti di testa sfiora il 3-0.

L’Emilia Romagna si fa vedere dalle parti di Maddalena con il colpo di testa di Cremonini di poco fuori. Prima del riposo il CRLazio sembra mettere in ghiaccio la partita: conclusione di De Bellis, respinta corta di Cavazzoli e tap-in vincente di Buglia. Si va negli spogliatoi sul 3-0. L’avvio di ripresa è tutta di marca Emiliana: Errichiello costringe al miracolo Maddalena. Al 4’ Cremonini va a segno su calcio piazzato: tiro dai venti metri e pallone nell’angolino basso alla destra di Maddalena. Un minuto dopo, il capitano dell’Emilia Romagna mette a segno la sua personale doppietta: il tiro di Cremonini viene smorzato dalla difesa del CRLazio e il pallone carambola in rete.

Il periodo di sbandamento della compagine di Giannichedda termina al minuto 9, quando il sig. Gramolelli di Ciampino assegna un calcio di rigore in favore del CRLazio per l’atterramento in area di Buglia. Dal dischetto De Bellis fissa il risultato sul 4-2. L’Emilia Romagna accusa il colpo, ma la formazione di Giannichedda non infierisce. Nel finale Cifarelli manca la cinquina a tu per tu con Cavazzoli. Buon esordio del CRLazio Allievi nel Torneo delle Regioni, che a distanza di sei anni riabbraccia in panchina mister Giannchedda. Da questa sera testa già alla Campania in vista dell’ostico match di domani al “Roberto Pera” di San Cesareo.