Femminile C5, Biondi: «Dopo due semifinali è l’ora del successo»

0
249

Tiziana Biondi, per due anni ad un passo dal podio al Torneo delle Regioni con la Rappresentativa Femminile del Lazio. Dopo due semifinali, tutti si aspettano il salto di qualità anche per le ragazze, con un titolo che da troppo tempo manca nella bacheca del Comitato Regionale Lazio.

Tiziana,come sta andando la preparazione?

“Abbiamo iniziato in un clima di grande collaborazione da parte delle società e di entusiasmo da parte delle atlete convocate. Ce ne siamo resi conto, man mano che con il mio staff andavamo a visionare le ragazze della fascia di età che ci interessa e che militano in Serie D e Serie C. Riscoprire un interesse così forte verso la Rappresentativa è stata veramente una gran bella soddisfazione. E questo fa il paio con la serietà, l’impegno e la professionalità che sempre chiediamo e che stiamo ottenendo da tutte le giocatrici. Credo che, mai come quest’anno, abbiamo iniziato nel migliore dei modi la marcia di avvicinamento a Matera”.

Come è stato impostato il lavoro di selezione?

“Il metodo che adottiamo da sempre in questa fase è quello di compilare una scheda tecnica personale della singola giocatrice con la quale, insieme allo staff, diamo una valutazione generale all’atleta osservata. Negli anni abbiamo così realizzato un archivio – che rimane a disposizione del Comitato Regionale – che ci permette di monitorare la fascia di interesse delle candidate alla maglia della Rappresentativa”.

Come stanno rispondendo quest’anno atlete e società?

“Rispetto al passato, vedo salire l’interesse delle società, e la caratura tecnica delle giocatrici, a testimonianza della crescita progressiva di tutto il movimento del calcio a cinque femminile regionale. In particolar modo sono contenta per lo sviluppo che sta avendo il Settore Giovanile. Se si procede uniti il movimento continuerà a crescere con la soddisfazione di tutti”.

Qual è la tua valutazione del sorteggio? 

“Dopo tre anni di partecipazione al Torneo delle Regioni, mi rendo conto che il sorteggio è sempre meno influente, perché non esistono più squadre facili, soprattutto nel femminile. La cosa importante è non sottovalutare nessuno e affrontare ogni gara a testa alta, con determinazione e professionalità.

Il messaggio che vuoi mandare alle tue ragazze?

Alle ragazze dico che siamo il Lazio, la regione con maggiore tradizione di presenze e vittorie al Torneo delle Regioni. Per questo, testa alta e determinazione, sapendo che, anche se la strada, come sempre, si presenta lunga e faticosa, il nostro obiettivo non può essere che quello di percorrerla fino in fondo”

Con professionalità, correttezza, cuore e il sorriso sulle labbra.